Eccoci di nuovo ad Abu Dhabi, un anno dopo alla disfatta Ferrari, ai sogni infranti di migliaia di Ferraristi e tifosi di Alonso e, dall’altra parte, all’innaspettata e strabiliante vittoria di Sebastian Vettel che, dopo aver consegnato nella mani della squadra anglo-austriaca il titolo costruttori vincendo in Brasile, ha conquistato anche l’iride giungendo primo nella classifica proprio quando era necessario, all’ultima gara. Un’errata partenza di Alonso, infatti, era stata accompagnata da una tragica strategia; gli ultimi giri dietro a Petrov, poi, sono storia nota a tutti.

Questa settimana, però, l’atmosfera è completamente differente, Fernando ha dichiarato: “Lo so che è difficile credermi, ma mi sono svegliato, sono andato in piscina, il clima era fantastico, si vedeva il circuito dipinto di azzurro. Ho pensato: bello, e anche comodo, vengo a piedi”. A quanto pare il resto è un ricordo lontano! Si è poi lascito sfuggire alcuni complimenti allo storico rivale, affermando che l’unico pilota che osserverà nei test invernali sarà Hamilton, perchè, se gli altri possono vincere con la monoposto più forte, lui lo può fare anche se non ce l’ha.

Proprio Hamilton, in queste settimane, sta affrontando uno dei suoi momenti più difficili: dalle dichiarazione settimanali in cui rimpiangeva l’ex fidanzata Nicole, “la cosa più positiva” che gli è capitata nella vita, a quelle del giovedì: “Vedo il mio compagno Button: viene ai GP con il papà, la fidanzata e gli amici. Gente che attorno a lui forma come una bolla felice; anch’io l’ho avuta, ma l’ho persa”. Per lui questa stagione deve essere immediatamente archiviata, sperando che una lunga vacanza lo riporti ai livelli passati – non di competitività senz’altro, ma di maturità – e di animo sereno.

Per quanto riguarda le prove libere, la prima sessione è stata primeggiata da Button (che oggi ha anche sfoggiato un bel “mustache” per beneficenza, durante il famoso Movember) in 1.40.263. Le Ferrari hanno avuto diversi problemi, con i due piloti che sono entrambi usciti di pista; la top ten è stata: BUT, WEB, HAM, VET, ALO, MAS, SUT, ROS, DRS, ALG.

Nelle seconde prove libere, invece, il ritmo delle Ferrari è molto migliorato, malgrado la famosa ala “ondeggiante” di Massa. Nell’ultima mezz’ora Vettel è uscito alla curva 1, andando a sbattere contro le barriere; sempre nello stesso punto dopo pochi minuti, poi, Alonso ha commesso il medesimo errore, ma, a differenza di del tedesco, non è più riuscito a tornare in pista. Ecco i primi dieci: HAM, BUT, ALO, MAS, WEB, VET, SCH, SUT, DRS, KOB.

Informazioni su IlariaF1

Hey! I'm Ilaria, an 18 years old student from Italy :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...