Sebastian Vettel ha trionfato nel GP di Korea, bruciando al via il pole-man Lewis Hamilton, che dopo un avvincente duello con Webber è giunto secondo. Ai piedi del podio troviamo Jenson Button, che, a causa di una brutta partenza, è stato costretto a lottare contro Alonso e Massa, rispettivamente quinto e sesto. Ottima prestazione per la Toro Rosso, che è andata a punti con entrambe le vetture ottenendo il settimo posto con Alguersauri, che nel finale ha sorpassato anche Rosberg, e Buemi, che ha tagliato il traguardo in nona posizione seguito da Paul Di Resta.

Le prime fasi della gara hanno visto subito il sorpasso di Vettel ai danni di Hamilton, che purtroppo non è più riuscito a stare al passo del bicampione tedesco e, anzi, è stato protagonista in seguito di una fantastica battaglia contro Webber, il quale, pur avendo una monoposto superiore a livello di prestazioni, non è stato in grado di superarlo. Da premiare la straordinaria grinta dell’inglese che, pur avendo subito un sorpasso, non si è dato per vinto e, dopo aver ricambiato la manovra dell’australiano, lo ha tenuto dietro, anche se con il minimo distacco.

Intanto, dopo il primo giro di pit-stop, Petrov e Schumacher sono stati coinvolti in un duro incidente, che è costato ad entrambi il ritiro. Dopo che la Safety-car è rientrata ai box dopo pochi giri, le Ferrari si trovavano dietro sia a Button che a Rosberg: il ritmo di Alonso non era per niente promettente, mentre Massa, per l’ennesima volta, ha subito un cambio di gomme lento, intorno ai 6 secondi. Tuttavia, dopo che Rosberg, commettendo un errore, ha lasciato pista libera ai due ferraristi, per Fernando il ritmo è cambiato. Con una serie continua di giri veloci è infatti riuscito a raggiungere il gruppo di testa, ma, a due giri dalla fine, ha gettato la spugna, come ha confermato il team radio “I give up”, mi arrendo.

La Red Bull oggi ha ottenuto anche il titolo costruttori con tre gare di anticipo, grazie ad un margine sulla McLaren di 140 punti. Intanto sorge anche una questione intorno ad Hamilton: il campione inglese, infatti, è sembrato veramente frustrato, anche quando ieri ha ottenuto la pole position; alcuni dicono che ciò è dovuto alla pressione, visto che nelle ultime gare ha commesso diversi errori ed è arrivato dietro al proprio compagno di squadra; altri, invece, affermano che Hamilton vuole lasciare la squadra, poichè non è in grado di offrirgli una monoposto vincente come la RBR, ma è combattutto perchè la McLaren è importantissima per lui, dato che gli ha permesso di entrare in F1 e di vincere un mondiale nel 2008.

 

Informazioni su IlariaF1

Hey! I'm Ilaria, an 18 years old student from Italy :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...