Mark Webber ha ottenuto la Pole position in 1.30.079 nel GP del Nurburgring, che ha visto Vettel scendere in seconda fila, al terzo posto affiancato da Alonso, e Hamilton compiere uno strabiliante giro veloce che gli è valso la seconda posizione. Quinto posto per Massa, 5 decimi più lento del compagno di squadra, con a completare la top ten Rosberg, Button, Sutil, Petrov e Michael Schumacher.

Grande prestazione per il pilota australiano della RBR, in sintonia con il circuito fin dall’inizio: ” Questo era il mio limite, è stato un buon giro. Sono molto soddisfatto di vedere che nessuno  è riuscito a raggiungermi, la mia forma fisica è in continuo miglioramento e questo circuito è stato fin dagli anni passati buono per me”.

Entusiasta Hamilton: “Devo congratularmi con il team per il lavoro fantastico che ha fatto, abbiamo ricevuto aggiornamenti per questo fine settimana e siamo riusciti davvero a migliorare la macchina. Forse avevamo sottostimato la macchina;  invece con la vettura leggera per il poco combustibile siamo andati davvero molto bene. Ho fatto uno dei giri migliori che abbia mai fatto”.

Vettel all’apparenza soddisfatto, ma…”Non sono deluso, certo avrei voluto essere un po’ più avanti ma è stata una sessione difficile. Piuttosto ci siamo ripresi: ieri non avevo trovato la via giusta, il bilanciamento non era buono mentre stamattina la situazione è migliorata e non mi mancava molto per raggiungere Webber ed Hamilton. Mi trovo meglio ora con la macchina ed è importante, il feeling è buono, se domani la gara si corre sull’asciutto ho buone possibilita’”.

La Ferrari di Alonso è staccata di 4 decimi dal primo, causa difficoltà nel riscaldare in breve tempo le gomme: ” E’ stata dura, ma lo sapevamo, ci aspettavamo tempi di qualifica molto vicini e così è stato. In 4 o 5 decimi ci sono tanti piloti. Avevamo detto che la Red Bull sarebbe stata molto forte su questo tracciato. Hamilton? Quando si vedono le posizioni delle libere del venerdì voi giornalisti fate calcoli strani, ma per noi sono solo prove. Oggi Hamilton ha dimostrato che la McLaren è sempre forte, domani proveremo a fare bene. La presenza di un’altra macchina tra noi e la Red Bull fa bene al campionato perché possiamo prendere più punti su loro. Con la pioggia tutto può succedere, soprattutto con queste gomme. Se potranno esserci meno pit stop? Tutto e’ da vedere, dai dati che abbiamo raccolto ieri una sosta in meno forse è possibile, ma lo capiremo domani”.

Jenson Button, settimo, è molto perplesso per il forte distacco di 1.1sec dal compagno di squadra: “Non sono riuscito a trovare il grip, in verità ho sofferto. Questa mattina la macchina andava bene ma poi questo pomeriggio in seguito ad alcune modifiche ho accusato del sottosterzo; inoltre essere dietro a Lewis di un secondo dimostra che qualcosa non va.”

Valutando le prestazioni delle monoposto, oltre alla Red Bull che si conferma la squadra più veloce, è da notare il miglioramento della McLaren di Hamilton, che ieri aveva dichiarato di non poter lottare per la pole, a differenza di Button che già venerdì aveva avuto alcuni problemi con il KERS e i nuovi scarichi. La Ferrari ha forse illuso tutti nelle prove libere, ma ha comunque un buon passo e domani lotterà senz’altro per il podio, anche se tutto è reso incerto dalla possibilità di pioggia che è data al 60%: in tal caso tutto può succedere, non ci resta che aspettare domani!

Informazioni su IlariaF1

Hey! I'm Ilaria, an 18 years old student from Italy :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...